Cerca comune

Serravalle Pistoiese

Vota il comune

Giudizio: 4.7 su 5 (56 voti ricevuti).

Comune di Serravalle Pistoiese

Una antica tradizione, che risale ai primi del quattordicesimo secolo, narra che un giorno passarono da Serravalle Pistoiese un uomo ed un bambino. Essi si fermarono al castello a chiedere la carità, e, dato che furono accolti gentilmente ed ospitati generosamente, il bambino promise che si sarebbe ricordato della ospitalità dei Serravallini. Il bambino in realtà altri non era che Lodovico d'Angiò, figlio dei Re di Francia ed erede al trono, che poi invece sarebbe divenuto Vescovo e quindi Santo, e secondo la leggenda egli tenne fede a questa promessa salvando, molti anni dopo, Serravalle dal saccheggio.


DA NON PERDERE

Festeggiamenti patronali di San Lodovico il culmine dei festeggiamenti, che durano diversi giorni con manifestazioni e spettacoli di ogni genere, si ha ovviamente il 19 Agosto, giorno della festa del Santo Patrono, quando, dopo una messa solenne, una grande processione a cui partecipa buona parte della popolazione di Serravalle in costume trecentesco si snoda per le vie del paese, portando in corteo la statua del santo. Poi a sera, uno spettacolo di fuochi artificiali, che dalle vecchie pietre della rocca hanno sempre un fascino tutto particolare, chiude le celebrazioni.
Nei giorni che precedono la celebrazione del Santo Patrono, prevede rievocazioni storiche e folkloristiche, ed ha visto crescere nel tempo altre iniziative culturali quali Concerti, appuntamenti con il Cinema, il Teatro, la letteratura e le arti visive introducendo anche attività espositive.
Tradizionale appuntamento è il Palio dei Rioni di San Ludovico in cui i quattro rioni del Comune di Serravalle (Castellina, Masotti, Ponte di Serravalle e Serravalle)si sfidano. Gli arcieri di ogni rione indossano vestiti particolari e diversi (quelli di Masotti di colore blu e rosso, quelli di Serravalle bianco e nero, quelli del Ponte verde e rosso e quelli della Castellina verde e marrone) e tirano con archi tradizionali e storici ad una distanza di almeno 18 metri dai paglioni, ogni arciere ha a disposizione 4 volè di 3 frecce ciascuna. Il regolamento prevede che ogni contrada abbia a disposizione 4 arcieri uno dei quali può essere "comprato" sulla base dei risultati di un palio apposito "Il palio dei mercenari" che di solito si svolge la sera prima della gara ufficiale. Il primo arciere "mercenario " viene assegnato all'ultimo rione classificato nel palio precedente, il secondo al terzo classificato, il terzo al terzo classificato e il quarto al vincitore del Palio. L'ambito premio consiste in un trofeo di stoffa dipinto a mano e benedetto nella chiesa di S. Stefano.




Commenti degli utenti su Serravalle Pistoiese Inserisci nuovo commento su Serravalle Pistoiese
Aggiungi un commento
Segnala un testo per il comune di Serravalle Pistoiese
Segnala una foto per il comune di Serravalle Pistoiese
Inserisci il tuo sito su Serravalle Pistoiese